progetto-online-architetto

valore della casa: l’efficienza energetica di una casa ne aumenta il valore del 15%

Il valore della casa

Targhetta energetica di una casa ad elevata efficienza energetica

Targhetta energetica di una casa ad elevata efficienza energetica

Secondo uno studio condotto dalle maggiori agenzie immobiliari, un casa o villa residenziale costruita con criteri di risparmio energetico e di eco-compatibilità può rivalutarsi di più di una casa tradizionale, infatti l’indagine ipotizza che da ora sino al 2012, le case con un buon grado di efficienza energetica potranno avere aumenti di valore fino al 15% in più rispetto alle quotazioni di un edificio non ecologico, con punte fino al 22% nel nord Italia ove avere una casa ben isolata ed efficiente energicamente per ovvie ragioni climatiche è molto più importante.

Da sempre nel mercato della compra-vendita immobiliare ogni rinnovamento tecnologico ha comportato un aumento delle quotazioni delle abitazioni che se ne dotavano.

All’inizio del secolo scorso fu da prima l’arrivo dell’acqua potabile nelle case ad incidere sul loro valore, poi le zone servite da gas metano miglioravano le perfomance di vendita, poi furono la volta dell’ascensore, del riscaldamento e della luce elettrica che determinarono un aumento del valore della casa.

Da oggi e sempre più a seguire nei prossimi anni sarà la casa costruita con criteri ecologici, dotata di fonti rinnovabili di energia che vedrà giustamente aumentare il proprio valore molto più delle case costruite con criteri tradizionali. D’altronde anche i costi d’esercizio di una casa ben isolata e che utilizza fonti rinnovabili saranno sempre più bassi aumentando il vantaggio di vivere in una casa ben costruita.

L’innovazione oggi si misura in termini di risparmio energetico, sulla compatibilità e sostenibilità ambientale: in Italia un edificio residenziale costruito o ristrutturato secondo questi criteri avrà nei prossimi anni un incremento medio di valore dovuto all’aumento della domanda per questo tipo di immobili ecologici.

Il picco si avrà nelle grandi città del Nord, con un aumento di valore del 22%.

Purtroppo, attualmente questa nuova innovazione energetico-ecologica nella costruzione degli immobili non è ancora percepita da tutti come un maggior valore dovuto sia ai considerevoli risparmi sulla bolletta energetica sia al maggior confort abitativo.

Ma con il tempo sicuramente saranno sempre più le persone che considereranno questi aspetti nel momento dell’acquisto di una casa.

Mettiamo l’efficienza energetica tra i criteri di scelta

Tra i vari criteri di scelta di una casa, il risparmio energetico, oggi non è ancora tra le caratteristiche più ricercate che determinano la scelta nell’acquisto di un immobile: il valore aggiunto che può portare questa nuova innovazione nel costruire una casa spesso non è ancora percepito dai potenziali compratori come un vero valore, a volte addirittura viene da molti percepito solo come un costo aggiuntivo, talvolta infondato.

Questo forse è in parte dovuto alla mancanza di una seria certificazione energetica degli edifici che non permette ai non tecnici di valutare l’effettivo risparmio che si potrà ottenere da vivere in una casa di classe A.

Tutti ormai sanno che un frigorifero in classe A+ può far risparmiare tot euro all’anno, ma pochi riescono a valutare quanto risparmieranno dal vivere in una casa energeticamente efficiente.

Le nuove tecniche costruttive, finalizzate al miglioramento dell’efficienza e al risparmio di energia, stanno comunque iniziando ad influenzare le quotazioni del valore di una casa: costruttori, investitori immobiliari hanno ormai fiutato l’affare, pare solo più una questione di tempo.

E’ da sperare che la legislazione imponga e faccia rispettare criteri di certificazione energetica degli edifici che permettano di poter valutare a chiunque quanto possono risparmiare sui consumi energetici acquistando una casa piuttosto che un’altra.

Un po’ come avviane quando si compra un auto: comprare un auto che fa i 200 km orari ha poco senso se il limite è 130 km orari e dunque la scelta si è nel tempo spostata sempre più su quanti km si riescono a fare in auto con un solo litro di carburante, speriamo che qualcosa di analogo accada anche con le case.

Per quanto tempo mi posso riscaldare con un litro di gasolio? Se lo uso in una casa efficiente rispetto ad una casa tradizionale!

Nessun commento.

Lascia un tuo feedback








Powered by ®La CASA giusta srl - All Right Reserved. La CASA giusta s.r.l. 10.000 € cap. soc. int. ver. Registro delle imprese di Torino n. 09164110018 REA n. 1029417 – Partita IVA 09164110018
Progetti e consulenza OnLineTel. 0125.192.55.88 Fax. 0125.192.0.192 E-mail: progetti@lacasagiusta.it per servizi di consulenza tecnica di parte